La necessità di rivolgersi ad uno studio di consulenza esperto nel diritto canonico riguarda molte situazioni, nelle quali è necessario rivolgersi ad un professionista qualificato e competente. Dalla dispensa dal matrimonio, alla dichiarazione di nullità delle nozze, ai vari impedimenti e problemi legati alle amministrazioni ecclesiastiche, lo studio di diritto canonico a Piazza Bologna è a disposizione per offrire consulenze personalizzate con la massima professionalità e competenza.

Attivo fin dal 1970, lo Studio Rotale Gullo è specializzato nel diritto canonico e interviene presso i maggiori Tribunali Ecclesiastici Diocesani e Interdiocesani, compresa la Sacra Rota Romana e il Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. I consulenti dello studio sono a disposizione in qualsiasi momento e possono essere contattati direttamente tramite l’apposito modulo disponibile sul sito web.

Uno dei contesti in cui opera spesso lo studio è quello dell’annullamento del matrimonio, ovvero di una sentenza con cui un tribunale ecclesiastico dichiara nullo un matrimonio celebrato da un Ministro della Chiesa. La nullità del sacramento del matrimonio può essere infatti richiesta in qualsiasi momento, anche in caso di lunga convivenza dei coniugi e in presenza di uno o più figli.

A tale riguardo, è bene tenere presente che l’annullamento del matrimonio non è un privilegio riservato a pochi, ma può essere richiesto anche da soggetti con situazioni economiche sfavorevoli, che possono richiedere la rateizzazione della spesa, rivolgersi alla Caritas o alla parrocchia oppure ancora chiedere il gratuito patrocinio.

Quando occorre rivolgersi allo studio di consulenza di diritto canonico a Piazza Bologna

Uno studio specializzato nella consulenza di diritto canonico interviene in diverse situazioni, la più nota è la dichiarazione di nullità del  matrimonio e lo scioglimento del matrimonio.

Le ragioni per cui si chiede la dichiarazione di nullità di un matrimonio sono diverse, tra cui le diverse forme di incapacità da parte di uno dei coniugi di sostenere le responsabilità di coppia: immaturità psicologica e affettiva, problemi psichiatrici, dipendenze da alcol o sostanze stupefacenti, narcisismo, e altre situazioni simili.